Analisi

La dieta genetica prevede un’analisi preliminare del paziente basata su un questionario e su un test genoma.

Quest’ultimo consiste nella rilevazione del DNA attraverso un tampone orale che poi sarà analizzato in laboratorio. Il tampone non è per nulla invasivo e doloroso e può essere effettuato anche a casa direttamente dal paziente.
Una volta inviato il campione al laboratorio, viene estratto il DNA e si analizza il metabolismo in base a grassi e zuccheri per elaborare la dieta su misura della persona.

A questo punto, grazie al questionario dove vengono riportati peso e altezza, eventuale presenza di patologi e attività fisica, valori della glicemia, di trigliceridi e colesterolo, i medici possono creare il percorso adatto alla specificità del paziente, grazie anche ai risultati del tampone orale, realizzando un programma alimentare personalizzato.

Rimani connesso seguici